BACK

WINNEBAGO

Il lago Winnebago si trova nel Wisconsin, nei pressi dei confine con il Canada. I Chippewa lo chiamavano "winipig", che vuoi dire "acqua sporca". Di conseguenza, gli indiani che abitavano sulle sue rive erano i "winipyagohag", cioč 'Il popolo dell'acqua sporca". Da qui il nome Win- nebago dato alla tribų e poi anche al lago. Benché vivessero gomito a gomito con tribų Algon- chine come i Fox, i Menomėnee e ė Sauk, essi avevano una identitā culturale alquanto diversa, collegata con le famiglie Siouan degli lowa, dei Missouri, degli Oto. Le varie tribų Winnebago, dopo aver trascorso l'inverno lungo le rive del lago, si radunavano presso ėl vėlėaggėo di Praėrėe La Crosse. E lė, fra le altre cose, si mettevano a giocare a pallone. Non disputavano vere e pro- prie partite di calcio, ma praticavano uno sport chiamato "bagattiway" che un pō cė assomigliava, dato che due squadre si contendevano una pala che doveva essere gettata verso un bersaglio. Anziché i piedi, si usavano delle racchette simili a quelle dei tennis, che potevano essere utiliz- zate anche per colpire gli avversari. Ancora oggi in Canada si gioca un importante campionato di uno sport molto simile a questo, il Lacrosse, che prende il nome proprio dal luogo dei raduno annuale dei Wėnnebago. Verso la metā del secolo scorso, tuttavia, il "popolo dell'acqua sporca" dovette interrompere le sue partite. Nel 1836 pių di un quarto dei suoi componenti mori falciato da un'epidemia, e nel 1840 i superstiti furono deportati in varie riserve dall'esercito americano. Un censimento dei 1852 contō 2521 Winnebago ancora vivi: dopo un ennesimo spostamento forzato fin sulle rive dei Missouri, i pellerossa (che cadevano come mosche per le malattie e i disagi) fuggirono cercando protezione presso l'agenzia indiana di Omaha. Quando fu assegnata loro una riserva nel Nebraska, dove i loro discendenti vivono tuttora, erano rimasti in 1200.