BACK

PIEDI NERI

Difficile trovare un popolo più aggressivo e predatore dei Piedi Neri. Fatta eccezione per i Sarsee e gli Atsina, che vivevano sotto la loro protezione, essi erano sempre in guerra contro tutte le tribù vicine: con gli Assiniboin e i Cree, a nord; con i Kutenai, i Corvi e i Sioux a ovest; con gli Shoshoni e le Teste Piatte a sud. E naturalmente, con i bianchi a est. A dire il vero non ingaggiarono mai una vera e propria guerra contro gli Americani, però attaccavano di continuo i coloni e i cacciatori pene- trati nei loro territori. Una delle loro vittime più illustri fu John Bozeman, il pioniere che aveva tracciato la prima pista verso l'Oregon, che uccisero nel 1867. Un rapporto di ambigua amicizia li legava alla compagnia della Hudson Bay, per la quale cacciavano, dietro compenso, animali da pel- liccia. Spesso però le pelli che portavano a vendere non se le erano procurate catturando gli animali, ma, con meno fatica, uccidendo e derubando i trapper bianchi. In origine abitavano le pianure del Nordest, nell'odierno territorio canadese. Poi, quando entrarono in possesso dei cavalli, una parte si spinse a sudovest, fino al Montana. Da sempre nomadi, cacciatori di bisonti e abitatori di tepee, come gli altri popoli della prateria, la loro Confederazione era formata da tre nazioni: i Sisksika, o Piedi Neri propriamente detti (chiamati così per i loro mocassini tinti di nero), i Blood e i Piegan. Nella loro organizzazione tribale erano importanti le società di guerrieri, una dozzina, note complessiva- mente con il nome di Ikun'uhkahtsi, "Tutti Compagni". Avevano finalità diverse: una società mante- neva l'ordine nel villaggio, come una forza di polizia; un'altra organizzavà la caccia al bisonte; un'- altra ancora si occupava della sicurezza della tribù durante gli spostamenti. A intervalli di quattro anni, gli adepti passavano da una società di grado inferiore a una di grado superiore e acquistavano dagli anziani il diritto a indossare i paramenti e il "sacchetto della medicina" di quella particolare società, a cantarne le canzoni e a eseguirne le danze e i rituali. Gli anziani sostituiti entravano nella società immediatamente superiore e così via: in questo modo, durante la sua esistenza, un guerriero apparteneva a diverse società.