C´era una volta una coppia di coniugi senza figli che litigavano in continuazione. Un giorno Thi Kinh, la moglie, dopo essere stata picchiata dal marito, decise di fuggire via, incontrò un altro uomo e si risposò.Il marito, che si chiamava Trong Cao, dopo mille traversie, finì col diventare un mendicante. Un giorno mentre era alla ricerca di cibo e un pò di soldi, cadde stremato proprio dinanzi all´uscio della nuova casa di Thi Kinnh. Questa lo riconobbe e lo ospitò offrendogli ristoro. L´uomo approfittò della gentilezza della donna ma non la riconobbe affatto. Quando si apprestò l´ora del rientro del secondo marito, Thi Kinh, la quale non voleva che i due si incontrassero, chiese al mendicante di nascondersi sotto un covone di paglia.  Ma appena rincasato, il secondo marito di Thi Kinh decise di dar fuoco al covone con la cui cenere l´indomani avrebbe cosparso il suo campo di riso.  Quando la donna vide il falò, sentendosi in colpa per aver causato la morte del suo primo amato, si gettò in mezzo alle fiamme. Il secondo marito, che era riuscito a salvarsi dalle fiamme nascondendosi in un´altra stanza, vide la scena, e pazzo d´amore per sua moglie, senza indugio la seguì nel rogo. E così i due disgraziati vennero riuniti dalla morte. Ma le disgrazie non erano ancora finite, perché di lì a poco sopraggiunse un servo che, vedendo i corpi contorcersi tra le fiamme, nel tentativo di salvarli, si avvicinò troppo, e venne subito avvolto dalle fiamme. Da allora i tre sono i geni del focolare: le due pietre che sostengono la pentola sul fuoco il cui fondo è rappresentato invece dal domestico.