BACK

ANGELO PER ME

Quando sono nato
non ero solo nel mio lettino,
c’era con me un Inviato Eccelso assai speciale:
un Inviato, un Angioletto dell’Amor Divino,
solo per me, un dono Celestiale
compagno di vita e di destino.
Ei, sempre presente e silenzioso,
é cresciuto con me restandomi vicino,
senza soste e senza mai riposo,
è ognor per me il dono più prezioso.
Giorno dopo giorno, aurora dopo aurora
non é mai mancato al suo mandato.
M’ ha seguito nella gioia e abbracciato nel dolore,
m’ ha protetto mille volte senza far rumore,
avvisandomi nelle falsità della sorte
e salvandomi anche dalla morte.
Non m’ ha mai abbandonato
neppure un solo istante,
quando smarrito nel deserto infido
l’unica via d’uscita era la morte..
Non mi ha mai dimenticato
neppure quando, voltandogli le spalle
e celato a lui il mio viso duro ed orgoglioso,
nel buio del mio cuore cieco ,
pensando d’esser Dio… io l’ho ignorato.

Oggi, adesso, ora,
a Te, o mia ombra di luce,
aggrappato ai vischiosi scogli della vita
con le mani avvizzite da fatiche
e sciolto l’ orgoglio fra le dita,
a Te vorrei donar la mia poesia:
é quel che posso di me ancor dare.
Ciò che ho raccolto nell’ esistenza
ora è nel sacco della vita mia!
Solo con Te, Angelo fedele,
con la Tua mano stretta nella mia,
lasciando quella culla per la via,
attraverserò, men timoroso,
e con fiducia la Tua di via,
per volger lo sguardo speranzoso
verso quel luogo dell’eterno riposo
dove sarà solo luce a rischiarar sorrisi,
dove ci incontreremo a luce piena
ancor mano nella mano
nella gioia, nell’amore e nella pace eterna!.